Tà Moko Maori

Tà Moko by Valeri Tattooist

il Moko facciale, storia e simbologia

Simbolo di appartenenza e distinzione, il Moko facciale indica il grado della persona e lo status sociale al quale appartiene, oltre a raccontare esperienze affrontate durante la propria vita; è una sorta di tatuaggio infinito e in continua trasformazione, perché viene iniziato in giovane età e continua ad essere ampliato durante la vita fino a pochi istanti prima della morte. Il Moko rappresenta per gli uomini una sorta di impronta digitale (non esistono due Moko uguali) e per le donne, cui veniva principalmente tatuato il mento e a volte la fronte e le narici, ed è un simbolo di appartenenza ad un uomo della tribù, oltreché un segno di bellezza.
Altre parti del corpo dove realizzavano il Moko sono: i glutei, le cosce, il collo e la schiena (nelle donne), stomaco e polpacci.

Tattoist Valeri
work ink progress Tà Moko

TOHUNGA – TA MOKO (Tatuatore o meglio Marchiatore)
è considerato TAPU (inviolabile e sacro).


Tā Moko oggi
Dal 1990 c’è stata una rinascita nella pratica del tā Moko sia per gli uomini che per le donne, come segno di identità culturale e riflesso del generale rilancio della lingua e della cultura . La maggior parte del tā Moko applicato oggi viene fatto usando una macchinetta per tatuaggi, ma c’è stato anche un rilancio dell’uso di uhi (scalpelli). Anche le donne sono più coinvolte come praticanti.

valeri in Studio

*Gli europei erano a conoscenza del
Tā Moko al tempo del primo viaggio di James Cook e dei primi visitatori Maori in Europa.

Roberto Valeri, studioso e ricercatore (con grande esperienza della pratica manuale e tradizionale del tattoo), presso il suo Studio Roseline Fashion a Treviso, organizza e realizza Moko esclusivi, disegnati a mano e direttamente sul corpo con motivi che rispecchiano l’iconografia e la tradizione Maori e Polinesiana.

Friends & Clients in Studio

PORTE APERTE

PROMOZIONE TATTOO & PIERCING
*** DOMENICA 14 aprile “Porte Aperte” Biker FEST con Rinfresco. (in caso di mal tempo l’evento verrà rinviato alla domenica successiva e/o comunque data da destinarsi e comunicata dallo studio).
per il mese di Aprile 2019, lo Studio Propone: BUONO SCONTO DI €.50 (presentando il Flyer Coupon) da consumarsi su realizzazione di: un Tattoo per un costo a partire da €.150; servizio piercing per un costo minimo di €. 200; Permanent Make-Up, Tricopigmentazione per un servizio a partire da un costo di €.300. I Buoni Sconto non sono comulativi, e da consumarsi per tutto il mese di Aprile e Maggio 2019.

presenta questo COUPON come BUONO SCONTO DI €. 50.


TATUARSI IN ESTATE

TATUARSI IN ESTATE FACILITA LA GUARIGIONE

Sfatiamo la leggenda urbana che non ci si può tatuare in estate e per i più arcani motivi.

Va precisato che la buona conservazione di un tatuaggio, dipende esclusivamente da una corretta procedura nella cura dello stesso, indipendentemente dal periodo in cui ci si tatua. Tatuarsi d’estate, non crea nessun tipo di problema purchè durante il periodo di guarigione (due settimane) il tatuaggio non sia esposto direttamente al sole (in modo forzato), non vada a contatto con la sabbia e non si facciano bagni prolungati, specialmente in piscina.
Nella procedura della cura del tatuaggio si consiglia di mantenerlo pulito e protetto da una crema specifica* che accelera il processo di guarigione, lo protegge dai raggi UV, Cloro presente nell’acqua della piscina e batteri.
Tatuarsi in Estate, facilita la guarigione perché viene esposto all’aria e soprattutto all’acqua del mare che hanno le proprietà di facilitare la rigenerazione della pelle e conseguentemente la guarigione.
Si deve tener presente che la cultura del Tatuaggio, che vede le sue origini dalla notte dei tempi, ha avuto la maggiore diffusione tra le popolazioni Tribali della Polinesia e tra i marinai, tutti direttamente a contatto con il mare e il suo ambiente.
Oggigiorno, nelle città del mondo considerate capitali del tatuaggio, come Los Angeles, San Francisco, Miami, in cui operano tra i più grandi tatuatori al mondo, vi è un clima quasi esclusivamente estivo tutto l’anno, quindi se ciò fosse vero o avesse anche un minimo fondamento di verità, lì non si tatuerebbe nessuno, invece, in questi paesi, la scena del tatuaggio è molto più evoluta che in qualsiasi altro posto al mondo.

 

 

Sfatiamo il FALSO MITO che recita “NON CI SI TATUA IN ESTATE”; l’estate è forse il periodo migliore per tatuarsi!

 

ESTATE È VITA, È COLORE, È ENERGIA….AVVENTURATI NEL TUO NUOVO TATUAGGIO.

Roseline Fashion Studio TATTOO, TI ASPETTA!

Cover Up Tattoo

COVER UP  TATTOO

Hai un Tatuaggio che non ti piace più?
Un Brutto Tatuaggio che non vuoi più vedere o che ti imbarazza?
Passa nel nostro studio e studieremo una soluzione adatta a te.

In questo articolo, si è realizzato un nuovo tatuaggio, su espresso desiderio del cliente e si è studiato la formula migliore per nascondere il precedente e brutto tatuaggio, ottimizzando al meglio lo spazio.
Il risultato finale dimostra eloquentemente, quanto descritto.